Modalità demoLIV.1
perché me so' magnato er Capitano.
Un Sorcio ricco de la capitale
discendono tra i ciuffi delle canne
e mettono negli orti, tra gli alberi dei limoni.
un lungo interminabile poema.
E lunghi, e interminati, erano quelli
Altri 3 Classifica Info
Versione precedente