[ATTENZIONE: questa pagina è in corso di costruzione e può riportare notizie raccolte in rete non confermate o verificate]

Storia di PoliticaOnline.net

Morte di PoliticaOnline.com

Alla fine del 2001, Pol.com era gestita da un laureando ingegnere - lo chiameremo Luca M. - che, approfittando della bolla speculativa che aveva “pompato” Internet fino alla metà del 2001, era riuscito a far decollare il sito e probabilmente anche a farci qualche soldo ( nel periodo d'oro cinque milioni al mese, del vecchio conio, si narra). La crisi della pubblicità su Internet e le prime beghe con la polizia postale lo avevano portato a chiudere temporaneamente Pol.com alla metà di dicembre 2001. Il sito riaprì qualche giorno dopo, il 25 dicembre , ma dopo un mese l'intero database scomparve insieme al sito. Qualcuno afferma che fu lo stesso Luca a farlo, perché ormai il sito era solo in perdita o non guadagnava più come prima; una versione - forse proveniente dallo stesso Luca - parla di hacker o guasto tecnico, comunque tale da fargli abbandonare ogni idea di proseguire nell'impresa e pensare solo alla sua laurea. [notizie di seconda mano] In ogni caso cercando in rete il dominio “politicaonline.com” si apprendeva che era stato messo in vendita per qualche migliaio di euro. La versione più attendibile, legata al fatto che il dominio politicaonline.net era già stato registrato ancor prima della chiusura del 15 dicembre (e che la nuova Pol.net sarebbe nata in hosting presso lo stesso provider ferrarese che ospitava Pol.com), fa pensare che Luca avesse deciso di passare la mano ad altri (Jaki e Alessandra) non avendo più interesse a proseguire nella gestione del sito. Nel giro di un mese però, la community abbandonata al suo destino riuscì trovare, preparato da Jaki, il nuovo sito, Politicaonline.net, e a proseguire in massa in questa riedizione di Pol. Agli inizi di marzo la nuova amministrazione poteva già spedire una mail di questo tenore:

“Spett.le xxxxxxxxx, è da pochi giorni attivo il sito www.politicaonline.net il quale, nel raccogliere l’eredità del sito www.politicaonline.com, quest’ultimo chiuso a seguito di un attacco hacker che lo ha irrimediabilmente danneggiato, si propone quale sito di informazione e discussione politica. Sono già attivi al suo interno i relativi forum i quali, a pochi giorni dalla loro apertura hanno raggiunto la cifra di 250 utenti con post giornalieri di una media pari a 1052. Nonostante il sito sia ancora in fase di completamento della configurazione, considerato che tra breve si svolgeranno le elezioni amministrative, è nostra intenzione dare voce a qualunque idea ed espressione politica con l’imparzialità che da sempre caratterizza Politica Online. Vi chiediamo pertanto la Vostra disponibilità a linkare www.politicaonline.net nel Vostro sito e Vi ringraziamo sentitamente nell’ipotesi in cui possiate soddisfare questa nostra richiesta. Politica OnLine.net”

Jaki, Psycho e Seurosia

Per gestire un forum pubblico di politica servivano un po' di cose: un tecnico informatico che si occupasse degli aspetti grafici e sistemistici; uno sponsor che mettesse un po' di soldi per affitto di banda e server; uno studio legale per gestire il contenzioso inevitabile che si genera nei forum; un controllore/moderatore in grado di assicurare una presenza pressoché costante sul forum per tener a bada i più facinorosi tra gli utenti, specie sul Forum Principale, quello più in vista. Fortunatamente, fra gli utenti della vecchia Pol, se ne trovarono tre, Jaki, Psycho (Alessandra) e Seurosia che assommavano tutte queste caratteristiche e - soprattutto - in grado di stringere una amicizia che sarebbe durata per anni. Un mix di pazienza, competenza tecnica, tolleranza (e una buona dose di follia) che è stato alla base dell'irripetibile successo di Politicaonline.net.

4/3/2002

Alle 21:03 del quattro marzo del 2002, terminata l'installazione di Vbulletin 2.1 e la prima impostazione dei forum seguendo quella della vecchia Pol.com, un messaggio di Jaki nel thread Prova dava il via a Politicaonline.net. Il forum era ospitato in hosting presso una computer farm di Ferrara, Widestore, che ben presto si rivelò insufficiente a sostenere l'attività degli utenti, sempre più numerosi. Dalla vecchia Pol arrivò la gran parte dei forumisti storici; le “penne” professioniste anche nella vita reale come Cantolibero, Valentino Pupetta e Lupo Solitario e quelle “promettenti” per il futuro come Serafino Gubbio e Franci; i grandi postatori “politici” come KillRoy (su Pol.net come MrBojangles), Yurj, Brunik, Pieffebi, Nanths, Nuvola Rossa; i “senatori” Ulan, Teognide e Cirno di Polipao a cui si aggiunsero subito i grandi cazzeggiatori come Nirvana, demian, il siso,O'Rei.

2002: l'affaire Susanna

Tra aprile e luglio 2002, la prima seria grana per la nuova Pol: Susanna Agnelli si accorge dei post che uno spiritoso utente di Pol dal pirandelliano nick, scriveva a suo nome, prendendola un po' in giro sul Forum “Quattro Pazzi in libertà”. Parte una denuncia, Polizia Postale in azione, sequestro, si va anche sui giornali (grazie anche al contributo - un po' sciacallesco forse - di una delle succitate “penne”); ma alla fine tutto si accomoda con la remissione della querela e - ovviamente - la sparizione dei post incriminati. Spariscono anche un po' di forumisti “storici” che si eclissano ai primi sentori di problemi legali. Per il giovane autore dei “post satanici” solo un po' di paura, abbastanza per fargli fare i capelli bianchi e passare a un nick ultranovantenne…

2003: sul server dedicato

WideStore, il provider su cui stava Pol in hosting, non era più in grado di reggere la richiesta di banda che il forum richiedeva (80-100 online in media); lentezza esasperante e continui blocchi indussero l'amministrazione, nel novembre del 2003, a fare il salto su un server dedicato, presso Aruba, nonostante i costi decisamente più alti.

2004: un milione di post

Nell'aprile del 2004 venne scritto su Pol il milionesimo post. Per la cronaca fu fatto dal Re dei Repubblicani, il mitico NuvolaRossa. La cronaca del magico momento è raccontata nel thread Chi vuol esser Milionario?

2005: VB3 addio alla grafica personalizzata

L'evoluzione naturale del software che gestiva il Forum (vBulletin) con il passaggio dalla versione 2 alla versione 3 ha rivoluzionato la gestione della grafica, rendendo inutile e non trasferibile tutto il lavoro di personalizzazione dei singoli Foruma fatto da Jaki nei primi tre anni di Pol.net. Quando nell'ottobre del 2005, soprattutto per ragioni di sicurezza, è stato impossibile differire oltre il cambio di versione, si sono dovute abbandonare le vecchie grafiche personalizzate in maniera così diffusa. Una serie di immagini relative ai vari forum, prima del passaggio alla versione 3, è disponibile alla pagina Quando c'era la grafica personalizzata

2006: Pol Revolution

Nel settembre del 2006 è avvenuto il passaggio alla versione 3.6 di vBulletin, quella che accompagnerà (dalla 3.6.0 alla 3.6.8) il Forum fino alla fine.

2007: cinque milioni di post

Il 15 aprile 2007, alle 17:01 dopo 1868 giorni, 16 ore e 12 minuti di Pol, si sono raggiunti i 5 milioni di post; gli iscritti erano 15322. L'utente azerty vinse la gara per scrivere il post n. 5.000.000, nel thread Tomisti per caso.

2008: otto milioni di post

Alla fine dell'estate 2008 i post presenti su PoliticaOnLine.net raggiungevano gli otto milioni, e gli iscritti erano oltre 25.000

2009: Ciao Mario

“Mario è morto di una lunga e spaventosa agonia che nessuno potrebbe augurare al peggiore nemico. Un tumore gravissimo ma curabile lo ha colpito questa estate. Stava per essere operato mancavano pochi giorni una mattina si sveglia, si allaccia le scarpe e gli prende un colpo. I dottori dicono che c'è poco da fare, è paralizzato, non parla, il cervello è devastato. Mario è forte, i dottori non sanno spiegarsi come possa giorno per giorno migliorare, a poco a poco muove qualche parte del corpo. le chemio hanno fatto quello che dovevano fare, ma non si può aspettare molto prima di operarlo o il tumore riprenderà di brutto, l'operazione al tumore verrà fatta in gennaio. In gennaio l'operazione al tumore salta, i dottori dicono chiaramente che rimarrebbe sotto i ferri. Non resta che sperare che il tumore non avanzi per operarlo a marzo, se va bene. Il tumore avanza, devasta, Mario muore il 25 febbraio 2009.”

* 04-03-2002 -- 26-02-2009 *

s/storia_di_polnet.txt · Ultima modifica: 2015/03/10 10:36 (modifica esterna)
Public Domain
Driven by DokuWiki Recent changes RSS feed Valid CSS Valid XHTML 1.0